Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 3 luglio 2012

Capelli porosi . I miei tentativi per risolvere il problema.

La porosità è la misura della capacità del capello di assorbire umidità e rimanere idratato. Questa caratteristica è determinata dalle condizioni della cuticola del capello ( la parte squamosa del fusto).
I capelli porosi sono capelli con la cuticola rialzata che, dunque, assorbono troppa umidità e tendono anche a rilasciare molta della loro umidità interna e a diventare facilmente disidratati e fragili.
Per determinare la porosità dei capelli basta toccarli. Da asciutti saranno ruvidi, da bagnati daranno una sensazione di viscido e leggera gommosità. In questi casi ci sarà un problema di alta porosità.
Quali le cause?
I trattamenti chimici, come permanenti e colori, o l'uso costante di piastre e phon , riducono l'umidità dei capelli , seccandoli.
Come rimediare? Idratare, idratare, idratare.
Questa è la risposta che trovate se fate una piccola ricerca sull'argomento. Oltre naturalmente alla necessità di eliminare le aggressioni dovute agli strumenti di calore o ai trattamenti cui sottoponiamo i capelli. Io sottopongo ad ogni lavaggio i capelli all'aggressione di spazzola e phon,visto che devo necessariamente metterli in piega per non sembrare un leone appena alzato. E di recente mi sa che li ho anche aggrediti, utilizzando prodotti non adatti a me ( mi sa che il mix oli più erbe lavanti mi ha dato il colpo di grazia). E dire che era un mese e mezzo che avevo abolito la piastra . Speravo in un miglioramento e invece....
Adesso provo ad  idratarli con metodi naturali.
Questo è il mio tentativo per  nutrirli, per farli diventare meno porosi.
Due rossi d'uovo, un vasetto di yogurt intero e 3 cucchiai di miele. Il tutto applicato sui capelli umidi, cute compresa. L'impasto è venuto un pò troppo liquido, penso che la prossima volta diminuirò lo yogurt.
Tengo in posa il tutto per due ore. All'inizio cola molto, poi per fortuna và meglio. Inconvenienti che capitano...
Come shampo il mio solito Extravergine de La Saponaria e il balsamo concentrato attivo della Biofficina Toscana. E ,visto che oggi ho tempo e che a vedermi i capelli così mi sta prendendo il panico , faccio anche una maschera idratante ( non bio. Ho ancora dei prodotti da terminare).
Tra i consigli che ho letto su internet vi è quello di abolire phon e piastre, quindi per oggi lascio asciugare i capelli naturalmente.E con questo caldo la cosa non mi dispiace, anche se i miei, mossi e crespi, senza la piega non hanno alcuna forma. Vuol dire che farò una treccia. Per adesso sono morbidi ma non sarà certo un solo impacco a dare risultati. Avete consigli? Se vi và vi informo sulle mie prossime mosse-salva chioma. A presto.<a href="http://www.bloggeritalia.it/" target="_BLANK"><img src="http://www.bloggeritalia.it/gestione/stats/banner.php?idblog=2384&idblogger=1957" /></a>

2 commenti:

  1. ciao, mi piace tuo blog, adoro i prodotti naturali e anche faidate
    ho i capelli afro e molto ma molto secchi... da un po uso solo shampoo bio e per i balsami alterno splendor, la parisenne ai semi di lino e l'ultradolce bio alla mandorla (che uso sopratutto nelle mie maschere faidate, è molto denso e cremoso e adoro il profumo). l'uovo sui capelli non lo uso piu, mi cola sempre dappertutto e non noto mai niente dopo l'uso. il miele anche rende sempre tutte le preparazioni molto liquido allora prova a mettere non piu di un cucchiaino e penso che anche lo yogurt una volta applicato sui capelli diventi un po piu liquido...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie. prova ad aggiungere olio o burro di karitè. renderai l'impacco più nutriente .

      Elimina